Comune di Ruinas

Feste e manifestazioni


Calendario degli eventi - anno 2015


- Maggio giorni 16 e 17: Festeggiamenti in onore di San Teodoro, manifestazione organizzata dal comitato paesano nominato;
- Luglio/Agosto: Torneo di calcio a 5 "Mondialito Ruinese", manifestazione organizzata dalla polisportiva Ruinas 81;
- Agosto giorno 01: rassegna regionale dei maestri campanari e festa dell'emigrato, manifestazione organizzata dalla pro loco;
- Agosto giorni 12 e 13: meeting musicale manifestazione organizzata dall'associazione Artes et Sonos;
- Agosto giorni 21, 22 e 23: Festeggiamenti in onore del patrono San Giorgio, manifestazione organizzata dal comitato paesano nominato;
- Agosto giorno 23: rassegna regionale del folklore, manifestazione organizzata dal comitato di San Giorgio, dal gruppo folk e dalla pro loco.


S'Innestu

Negli ultimi anni è nata la giornata de "S’Innestu", manifestazione organizzata dalla Pro loco nel mese di marzo, che sta ottenendo notevoli consensi e interesse.

Un folto gruppo di giovani e non si diparte per le campagne di Ruinas in cerca di alberi da innestare. Girovagando nelle campagne del paese si incontrano a decine alberi di vario genere innestati, che permettono, oltre che riscoprire varietà di frutti in via di estinzione, anche l’ uso del frutto sia da parte degli abitanti che degli animali.

 

A fine giornata non manca, per tutti i partecipanti, il pranzo a base di prodotti locali.

Festa di Sant'Isidoro

A Ruinas le feste e le manifestazioni hanno inizio a maggio, in occasione dellafesta di Sant’ Isidoro, il santo patrono degli agricoltori. Questa festività è molto sentita dalla popolazione in quanto l’economia locale si basa soprattutto su agricoltura e allevamento.

Sant’Isidoro viene festeggiato generalmente la seconda domenica di maggio, simbolo emblematico della festa è la processione che parte dalla chiesa di San Giorgio per poi snodarsi lungo le vie del paese e rientrare nella stessa per la Santa Messa.

Il corteo della processione è aperto dai cavalieri, seguiti dalle prioresse e dai trattori che per l’occasione vengono ripuliti e addobbati con fiori, tappeti e tessuti di notevole pregio. I variopinti trattori sono seguiti dal Santo trasportato da un carro a buoi, seguito dal parroco, dalle autorità e dalla popolazione.

Dopo la messa ci si ritrova tutti nella vicina Piazza Nuova per l’invito a base di dolci e aperitivi che anticipano il pranzo organizzato dal presidente a cui tutti sono invitati a partecipare.

 

 

Sant' Isidoro

 

Sant'Isidoro Ruinas

Festa di San Teodoro

La settimana successiva (la terza domenica del mese) si festeggia san Teodoro, compatrono di Ruinas,  a cui è dedicata la chiesa campestre di origine bizantina (del 1300 d.c. circa). 

La domenica mattina la popolazione si riunisce nella chiesa di San Giorgio dal cui piazzale parte la processione a piedi che si snoda nelle campagne del paese per 4 Km circa, fino a raggiungere la chiesetta di San Teodoro, in dialetto locale “Santu Teru”, che dà il nome alla campagna su cui sorge. 

Il corteo è formato dai cavalieri, dalle prioresse, dal santo che viene trasportato o con un piccolo trattore o con un carro a buoi, seguito dal parroco, dalle autorità e dalla popolazione. Accompgnano la processione “su sonadori”, i  “launeddas” ed il coro che canta Is Coggius dedicati al Santo.

Giunti nella chiesetta ha luogo la Santa Messa, durante la quale non mancano “i Fogusu” o “sa batteria” e ovviamente a seguire un rinfresco con dolci e bibite per tutti.

Nelle tre giornate di festeggiamenti civili si da spazio alla musica, alla cultura e a divertimenti per bambini e non.

 

Chiesa di San Teodoro (Santu Teru)

 

Festa di San Teodoro (Ruinas)

S'Arreppiccu

Campanile di RuinasS’ arreppiccu”, organizzata dalla Pro loco e dal Comune ed associata alla rassegna del Folklore, è la rassegna che ospita campanari provenienti da tutta la regione.

La rassegna, dedicata ai maestri campanari Massimo e Antonio Minnai, raduna ogni anno circa settanta campanari che danno sfogo alle loro capacità e si esibiscono per circa tre ore con suoni caratteristici del loro luogo di provenienza. 

A fine manifestazione, viene offerta la cena a tutti i partecipanti.

 


La rassegna del folklore

La rassegna del FolkloreOrmai da otto anni, nella prima metà del mese di agosto, la Pro loco ed il Comune organizzano la rassegna del folklore, alla quale partecipano numerosi gruppi folk regionali e delle volte internazionali, che sfilano per le vie del paese e ballano nelle piazze.

 

 

 

La festa di San Giorgio

La terza settimana di agosto viene festeggiato il Santo Patrono San Giorgio Martire. I festeggiamenti sono organizzati da un apposito comitato nominato di anno in anno dal precedente, con la collaborazione della Parrocchia di San Giorgio, della Pro loco e dal Comune.

I festeggiamenti religiosi hanno luogo solitamente la domenica mattina, ci si ritrova nel piazzale della chiesa dedicata al Santo per portarlo in processione nelle vie del paese. La processione è aperta dai cavalieri, seguiti dai gruppi Folk e dalle prioresse che aprono la strada al Santo, trasportato a spalla dai fedeli o da un carro a buoi, seguono il parroco, le autorità locali e i fedeli. 

Durante la processione, accompagnati dalle immancabili “Launeddas” e della fisarmonica vengono cantati, da un folto gruppo di Ruinesi, in onore al Santo, “Is Coggius de Santu Giorgi”, il Dixit ed il rosario. 
Durante la Santa Messa, prima della consacrazione, nel vicino colle di “Santu Miali” non mancano “i Fogusu” chiamati anche “Sa batteria”, un fastoso spettacolo pirotecnico. Dopo la messa ci si ritrova tutti nella Piazza Nuova per il rinfresco offerto dal Comitato.

Nelle tre giornate di festeggiamenti civili si da spazio alla musica, alla cultura e a divertimenti per bambini e non.

 

 

La chiesa di San Giorgio

 

San Giorgio

Meeting Musicale

Il meeting musicale di RuinasNel mese di agosto, generalmente nella terza settimana, l’associazione culturale “Artes et Sonos”, organizza il Meeting Musicale, manifestazione musicale che da oltre dieci anni dà la possibilità a gruppi emergenti di esibirsi con le proprie canzoni; i vincitori avranno la possibilità di registrare in studio un CD e il diritto di partecipare al MEI festival di Faenza, importante palco di livello nazionale.

Durante l’esibizione dei gruppi emergenti è nutrita presenza di gruppi ospiti di nota fama.
Nelle stesse giornate l’associazione propone spettacoli di danza, teatro e cinema.

 

 

 

 

Durante l’anno altre feste riguardano solo lo stretto ambito paesano, non mancano manifestazioni nel periodo Natalizio e durante il carnevale.